Google+ Followers

domenica 28 marzo 2010

Web dipendenza?

Dire che internet è una droga e come dire che la vita è una droga, la realtà che propongono i sociologi asserviti e con qui misurano ciò che dicono è una realtà antica, essi reagiscono così ad una realtà che gli sfugge.
La paure è che la gente, scopre le loro bugie, e la lotta propagandistica sfugge al controllo e non ottiene i risultati sperati, la politica si ritrova ad avere la velocità delle religioni, mentre il web e le persone che lo usano viaggiano ad una velocità diversa.
Attaccano tutti la Cina ma in realta la guardano con interesse, cercando di mutuarla con sistemi “democratici”.

E poi la personalità che ci propongono e come il culto della personalità di vecchi ricordi dittatoriali . L’equilibrio che le religioni cercano di dire che è possibili la storia ci ha dimostrato che non è possibile.
Posta un commento

Carlo Marino Buttazzo

Carlo Marino Buttazzo

Archivio blog