Google+ Followers

giovedì 26 luglio 2012

il fallimento di Monti e della Bocconi


Il fallimento del governo guidato da monti trascina con la sua incompetenza anche l’università Bocconi di Milano, che difficilmente si potrà sollevare da una botta come questa che distrugge tutto ciò che viene teorizzato all’interno di essa. L;atto pratico coraggiosamente messo in piedi da Monti (vero agente del commintern per non dire vaticano) a fatto che se possono aggiustarsi un pochette gli studenti dovranno fare dei master all’estero con le basi dei loro colleghi delle università africane (quelle peggio) perche se il sistema messo in piedi dal prof. Monti, ci porta disgrazia e miseria figuriamoci i discoli tarli che usciranno dalla Bocconi, addestrati a smobilitare e tagliare (da notare che oltremare si inizia a fare ameno della cravatta). essi non sono i Chicago boy’s  non sentono la microeconomia come importante e si basano sulla teoria della crosta  di sangue che si forma dopo una caduta sul ginocchio, in praticha una trasposizione scientifica del vecchio ‘faccia Dio’ si presume per influenza dell’università cattolica di Milano.
Non so se una maledizione del mio dotto antenato Girolamo Zanchi sepolto nella chiesa dell’università di Heidelberg nel 1576 facesse benne alle malefatte di questa novella lega anti  calvinista che nichilista a causa degli spazzi negati vuol buttare All’aria tutto e cercando con i soliti metodi alla Pope Gapon una risistemazione per poi  cerchere di ricostruire il vassallaggio



-questo poi, adesso abbiamo capito di chi parlava,
Posta un commento

Carlo Marino Buttazzo

Carlo Marino Buttazzo

Archivio blog