Google+ Followers

giovedì 28 febbraio 2013

Fortezza Europa


Sei la mia casa, sei il mio nido, chi fece di Spinelli o Schuman e altri padri fondatori della UE basamenti dei suoi valori non ha tenuto conto, di quelli che l’europa l’anno sempre vissuta come una casa, vi siete dimenticati delle partite di calcio nel natale del 17 quando soldati inglesi e tedeschi uscirono dalle trincee a giocare a pallone, la gente non ritiene farsi la guerra come una priorità di igiene  da quando il sacheggio è stato proibito la guerra è diventata un attività antieconomica quindi, inutile. Con l’aiuto del romanticismo hanno dissanguato l’Europa e illuso,ora vogliono il conto di quello che hanno seminato, l’Europa per  banche e l’industria sta diventando obsoleta, e magari una salvezza del loro sistema di vita e di valori può passare traverso una nuova sofferenza europea, anzi pensano auspicabile il crollo del mercato comune e per questo spandono il loro veleno nel nome di una globalità e di un pensiero universale che entra in contrasto con la necessità ’’Fortezza Europa’’ che difende i suoi statuti dei lavoratori e il suo modo di vivere di essere la maggior parte delle persone non ha interessi ad Onk-Hong, Singapore New-York ecc ha piccoli interessi più vicini al bancomat che all'alta finanza, e come se fossero dei poveri pazzi che non sanno il valore delle cose e che devono essere guidati che le banche prendono le loro mani e li guidano verso i ‘salami’ i titoli tossici ecc. ecc.
La morale la si trova nella storia del Giappone e di come le sue Shibatsu i grossi gruppi finanziari industriali abbiano portato tutta quella gente alla morte cavalcando ideali romantici vecchi di secoli
http://youtu.be/hZPtrWvlFRU

Posta un commento

Carlo Marino Buttazzo

Carlo Marino Buttazzo

Archivio blog