Google+ Followers

venerdì 7 marzo 2014

del femminicidio e del perchè dell'attuale crisi

Con l’aumento della richiesta di un petrolio che ha già toccato il picco le riserve mondiali raggiungibili con una spesa che consenta prezzi a $20 al barile tendono a sparire e i prezzi aumenteranno, l’aumento dei prezzi e la scarsità del petrolio rispetto alla richiesta porterà nei prossimi 5 anni ad una rivoluzzione tecnologica che potrebbe mandare in default i paesi del golfo e il Brunei mentre la Norvegia si dovrà cimentare con forti tempeste nel mare del nord e a guardare la Groenlandia e quindi a pensare ad un rientro nella comunità europea visto che con lo scioglimento dei ghiacciai in Groenlandia si aprono possibilità estrattive impensabili prima.
Tornando ai paesi del golfo le nuove energie rinnovabili porteranno, se non hanno già fatto nell’edilizia il ritorno di nuove forme di schiavitù.
D’altro canto in Italia la vera pecora nera d’Europa la forte lobbie cattolica attraverso i preti e continua nelle sue politiche di lotta nei confronti della donna che si è affrancata dal IXX secolo e il risultato è di una macelleria sociale che a portato 140 omicidi commessi contro donne. La necessità di un confronto in particolare con l’islam che con il 2 Settembre e le conseguenti guerre ha portato la gente a collegare le religioni ai bagni di sangue e conseguente nausea e secolarizzazione, questo input porta la chiesa a vedere l’islam come un nemico secondario rispetto alla secolarizzazione della società e quindi quello che nelle prediche o in confessione dice un prete magari cozza con la vita di tutti i giorni e quindi la reazione che uccide la donna che diventa un sacrificio necessario per la creazione del terreno comune fatto di valori maschilisti comuni tra l’islam e i cattolici.
Per ottenere questo effetto è necessaria anche una crisi economica, dove si presume cresca un disagio culturale e la gente sia più accondiscendente e rassegnata, ecco perche le famose riforme non partono mai, sono 20 anni che l’unica cosa che si riforma sono gli stipendi e le pensioni, senza fare le riforme necessarie ma che magari risolve l’economia e questo non gli va bene. Ecco spiegato il perché di tutte le riforme del lavoro che sono state fatte negli ultimi anni, e in fondo Berlusconi è cattolico, Tremonti cattolico, Monti cattolicissimo, Formigoni anche cattolicissimo, e poi opus dei, comunione e liberazione ecc. ecc.
Posta un commento

Carlo Marino Buttazzo

Carlo Marino Buttazzo

Archivio blog